In corso

Sintesi del progetto

Titolo del progetto                          Teaching for the Future
Acronimo del progetto                    T4F
Codice Progetto                               2019-1-FR01-KA201-063090
Data di inizio del progetto              01-10-2019
Durata totale del progetto              24 mesi
Data di fine progetto                       30-09-2021
AN di coordinamento                      Agence Erasmus+ France / Education et Formation

Partenariato

1)        Eureka 21 (Francia) – Coordinatore
2)        EURO (Italia)
3)        BEST (Austria)
4)        ITET Caruso (Italia)
5)        MCG Soc Coop (Italia)
6)        LUV Velenje (Slovenia)
7)        Liceul T. A. Barcanesti (Romania)

Breve descrizione
La scuola cambia rapidamente, quindi è necessario rianalizzare i classici modelli teorici di approccio all’apprendimento e alla ricerca, in modo da poter sfruttare il potenziale offerto dalle nuove tecnologie.

L’approccio “capovolto” all’insegnamento è diventato particolarmente attraente grazie alla disponibilità di risorse internet audio e video praticamente su qualsiasi argomento. E l’approccio sembra avere un singolare interesse per gli studenti in questa era elettronica in cui i video in particolare hanno trovato un posto speciale nel cuore della nuove generazioni.

Nel modello di classe capovolto, ciò che viene normalmente fatto in classe e ciò che viene normalmente fatto come compito a casa viene cambiato o capovolto. Al posto degli studenti che ascoltano una lezione su, per esempio, la chimica in classe e poi andare a casa a lavorare su una serie di problemi assegnati, gli studenti leggono materiali e guardano i video sulla chimica prima di arrivare in classe e poi si impegnano in una lezione di apprendimento attivo utilizzando casi di studio, laboratori, giochi, simulazioni o esperimenti. Un principio guida della classe capovolta è che il lavoro tipicamente svolto come compito a casa (ad es. risoluzione dei problemi, scrittura di saggi) è meglio affrontarlo in classe con la guida dell’insegnante.

Poiché la principale priorità del progetto è promuovere l’acquisizione di abilità e competenze attraverso pratiche e metodi innovativi, il progetto Erasmus+ Teaching for the Future (T4F) mira a sviluppare una sperimentazione congiunta tra i partner del progetto dell’approccio “flipped learning” nelle discipline STEM dell’istruzione superiore.

In effetti, gli obiettivi principali del progetto sono:

  • Promuovere un processo di insegnamento-apprendimento aperto e innovativo adatto alla nuova generazione digitale.
  • Provare l’approccio di apprendimento capovolto nelle materie STEM.
  • Facilitare la collaborazione e la condivisione tra insegnanti e promuovere la creazione di gruppi di lavoro di auto-formazione e produzione di materiali per l’insegnamento / l’apprendimento.
  • Promuovere processi di insegnamento-apprendimento focalizzate sulle nuove esigenze di educazione degli studenti.
  • Condividere e scambiare le migliori pratiche e le esperienze riguardanti l’approccio di apprendimento capovolto nell’istruzione superiore.

In base a questi obiettivi, il progetto intende sostenere e beneficiare delle esperienze di successo sviluppate a livello europeo nel campo dell’approccio al flipped learning; identificare e definire uno specifico modello operativo (inclusa una guida operativa, un eToolKit) da diffondere a livello transnazionale; definire i contenuti educativi condivisi da sperimentare con gli studenti delle scuole coinvolte e diffonderli a un livello più ampio.

Il progetto prevede beneficiari diretti e beneficiari indiretti. Quelli diretti sono presidi, insegnanti, educatori, formatori e ricercatori e, in generale, tutto il personale scolastico. I beneficiari indiretti sono studenti e giovani dei territori interessati, così come tutti colori, in ambito pubblico o privato, a vario titolo interessati a metodi innovativi nell’insegnamento scolastico.

Vai alla pagina facebook del progetto

Il supporto della Commissione europea per la produzione di questa pagina web non costituisce un’approvazione dei contenuti che riflette solo le opinioni degli autori e la Commissione non può essere ritenuta responsabile per qualsiasi uso che possa essere fatto delle informazioni in esso contenute

News sul progetto