In corso

Partner del progetto

  • Consiglio Nazionale dei Chimici (Capofila)
  • Associazione EURO

Ente Finanziatore:

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Finalità del progetto

La cultura scientifica e la sua divulgazione costituiscono un aspetto cruciale nello sviluppo culturale del Paese. Un’adeguata cultura scientifica è parte fondamentale della formazione di tutti i cittadini, considerato che i metodi e i contenuti della scienza e della tecnologia rappresentano una componente essenziale per lo svolgimento di qualsiasi professionalità e che la mancanza di conoscenze scientifico-tecnologiche impedisce di affrontare in modo maturo le decisioni pratiche e le scelte etiche che l’intreccio tra vita personale, società e scienza impongono ad ogni persona.

Il Progetto GreenLabs ha come finalità principale quella di diffondere la cultura dello sviluppo sostenibile e della Green Economy e dell’ampio ruolo della Chimica in tale contesto, sull’intero territorio nazionale.

Scopo precipuo del progetto è realizzare e sperimentare dei percorsi didattico-divulgativi tra scienza e sperimentazione che nasceranno dalla collaborazione tra gli studenti e le loro famiglie, gli insegnanti delle scuole ad indirizzo tecnico-scientifico ed il partenariato di progetto. 

Attività previste

Il progetto “GreenLabs” prevede le seguenti attività:

Fase 1 – Pubblicazione del bando per la manifestazione di interesse degli Istituti Scolastici a partecipare al progetto e Conferenza iniziale del progetto presso la sede del CNC a Roma con il coinvolgimento diretto di studenti e insegnanti degli Istituti Scolastici. Alla Conferenza parteciperanno i rappresentanti degli enti partner dell’accordo, i rappresentanti delle Amministrazioni nonché personalità legate al mondo della ricerca.

Fase 2 – Divulgazione scientifica e Laboratori didattici da tenersi presso un totale di 45 Istituti di Istruzione Secondaria Superiore dislocati sull’intero territorio nazionale ed individuati dal CNC.

Verrà realizzato un Laboratorio di digestione anaerobica in 5 Scuole scelte tra le 45 complessivamente coinvolte sul territorio nazionale. Gli studenti realizzeranno un impianto di digestione anaerobica per la produzione di biocombustibili.

Verrà realizzato un Laboratorio di acquaponica in al massimo 5 Scuole scelte tra le 45 complessivamente coinvolte sul territorio nazionale. Gli studenti saranno chiamati a realizzare un impianto di coltura idroponica di bilanciamento del ciclo dell’azoto per la produzione ittica/vegetale. Durante le attività laboratoriali gli studenti, seguiti dagli esperti (Dottori Chimici aderenti agli Ordini regionali e provinciali e altro personale qualificato) e dai propri insegnanti, progetteranno e produrranno gli impianti utilizzando materiali ordinari e di recupero, in un ottica di sostenibilità ambientale.

Le restanti 40 scuole coinvolte nel progetto, realizzeranno entrambi i Laboratori sopra descritti in maniera autonoma. A tali scuole saranno fornite le Linee Guida e tutta l’assistenza necessaria per lo svolgimento delle attività. Le linee guida, elaborate dal CNC, saranno caricate sullo spazio web di progetto.

Parallelamente ai percorsi laboratoriali, si prevede la realizzazione di Seminari e incontri di promozione della cultura tecnico-scientifica rivolti al personale docente delle Scuole coinvolte ed ai genitori degli studenti.

Fase 3 – Workshop residenziale sulla produzione della birra rivolto a 10 studenti provenienti dalle Scuole coinvolte nell’iniziativa presso la RNO Bosco d’Alcamo (TP), gestita da EURO.

Si tratta di un workshop residenziale di una settimana sulla produzione della birra rivolto a 10 studenti provenienti dalle Scuole coinvolte nell’iniziativa presso il Centro di Educazione alla Terra presso la RNO Bosco d’Alcamo (TP), gestita dalla EURO.

Il workshop sarà articolato secondo il seguente programma:

  • cenni storici sulla birra;
  • materie prime e attrezzature necessarie;
  • processo produttivo;
  • pulizia e sanitizzazione.

Fase 4 – Attività di comunicazione e disseminazione

Le Attività di comunicazione e disseminazione saranno finalizzate a promuovere la cultura tecnico-scientifica a livello nazionale ed europeo e in particolare nelle scuole di ogni ordine e grado.

La Fase 4 prevede la realizzazione di seminari specialistici, del convegno finale, dell’attivazione dello spazio web e la realizzazione di materiale promo-pubblicitario che permetterà la sponsorizzazione capillare per la divulgazione a livello nazionale e internazionale del progetto.

News sul progetto